Piattaforma Collaborativa

I tre ambiti di intervento individuati nel progetto e tra loro interconnessi, sono funzionali non solo alla soluzione di singoli problemi, ma soprattutto a migliorare la capacità di pianificazione dello sviluppo del territorio.

Si tratta di servizi che comportano l’acquisizione di informazioni e dati relativi alla conoscenza e alla misurazione del grado di soddisfazione dell’utenza interna ed esterna. Questi servizi sono funzionali anche alla semplificazione dei processi e all’efficacia nel reperimento di opportunità di finanziamento europee, in una logica di sviluppo e crescita del territorio.

Al fine di dare concreta esecuzione ai cambiamenti organizzativi e allo sviluppo delle competenze legate alle innovazioni istituzionali che le Province stanno avviando, il progetto prevede la progettazione e lo sviluppo di una piattaforma collaborativa con l’obiettivo di supportare l’efficace implementazione del progetto ed il trasferimento e implementazione dei modelli di servizi elaborati.

La piattaforma permetterà innanzitutto di condividere i documenti e il materiale di progetto relativo ai tre servizi individuati.

Funzioni della piattaforma collaborativa 

La piattaforma collaborativa consentirà di avere un’area di lavoro comune per ciascuno dei tre servizi, e conterrà strumenti di supporto per agevolare lo scambio di esperienze e informazioni. È prevista l’integrazione con piattaforme di Formazione a Distanza ( FAD ) al fine di erogare Formazione a Distanza su tematiche specifiche rivolte, in particolare, alle Province con una esperienza più limitata rispetto ai servizi in questione;

I modelli e le architetture dei sistemi gestionali relativi ai tre servizi strategici sviluppati dal progetto sono:

  1. la gestione delle attività della Stazione Appaltante
  2. l’analisi e la progettazione degli strumenti di gestione delle informazioni e dei servizi a favore dei territori per l’accesso ai fondi comunitari
  3. l’analisi progettazione ed implementazione dei Centri di Competenza sulla Digitalizzazione, sviluppo di un Framework di misurazione sullo stato di attuazione delle diverse agende digitali provinciali

Con riferimento alla Stazione Appaltante, la piattaforma permetterà la gestione dei documenti di gara standardizzati garantendone la futura reperibilità. Inoltre si integrerà con le principali soluzioni software in uso presso le Amministrazioni Provinciali per gestire le procedure delle gare d’appalto.

Rispetto al Servizio Europa invece la piattaforma consentirà la messa in rete a livello territoriale di data-base, siti web, sistemi di archiviazione e sistemi informativi sui servizi europei per rendere più facile ed efficace la fruizione delle informazioni. Infine per quanto riguarda il Centro di Competenza sulla Digitalizzazione la piattaforma consentirà di gestire le richieste di assistenza da parte dei Comuni ai servizi da esso offerti nonché la gestione dei rapporti amministrativo-contabili con i Comuni. La piattaforma sarà sviluppata tenendo conto sia degli aspetti di integrazione con le di banche dati della Pubblica Amministrazione Centrale (ad esempio MOP/BDAP, ANAC, ecc…), sia con i sistemi informativi già presenti in ogni provincia.

Le caratteristiche della piattaforma dovranno rispecchiare requisiti di flessibilità, modularità, scalabilità, usabilità (intesa anche come facilità di utilizzo ed intuitività). Rispetto alla Stazione Appaltante la piattaforma consentirà, di far emergere procedure e metodologie standardizzate ed efficienti al fine di rendere trasparenti ed efficaci i processi di acquisto delle Stazioni Uniche Appaltanti.

Per il Servizio Associato Politiche Europee sarà reso disponibile, attraverso la Piattaforma, un sistema informativo unitario sull’Europa, basato su scadenzari, allerte ad hoc, analisi dei bandi, bollettini, schede-progetto, ricerche partner ma anche informazioni su progettualità in corso.

Per i centri di competenza le funzionalità sviluppate saranno rese disponibili tramite un ambiente smart in cloud che permetta l’interazione di ciascuna provincia con i propri Comuni attraverso i seguenti componenti essenziali per l’esercizio della funzione di centro di competenza:

  • Portale di presentazione e offerta dei servizi ai Comuni
  • Piattaforma di customer relationship management strumentale alla gestione dei rapporti amministrativo contabili con i Comuni
  • Piattaforma di gestione delle richieste di assistenza da parte dei Comuni.

Tutte queste attività saranno sviluppate in modo da integrarsi con le soluzioni e le esperienze già sviluppate nell’ambito delle diverse Province aderenti.

La piattaforma consentirà inoltre di modellare e gestire, anche a livello territoriale, l’ambiente di collaborazione necessario all’efficace funzionamento dei tre servizi associati.

Il sistema dei modelli messi a punto dal progetto verrà trasferita alle Province firmatarie delle Convenzioni sui singoli servizi, sia attraverso le specifiche sessioni formative e sia attraverso un accompagnamento nella fase di progettazione esecutiva del servizio associato territoriale.